3

4 Marzo 2012: Buon Compleanno

Non state vedendo male, il blog ha cambiato layout.
Ebbene si, anche quest’anno festeggiamo questo Blog. Visto che si sono raggiunti i 5 anni questa settimana facciamo grandi festeggiamenti.

Come tutti gli anni un pò di statistiche:

Raggiunti i
1.401 Articoli
89 Categorie
436 Commenti approvati.

Visitatori unici totali: 202.534 ( alle ore 22.34 del 03032012)
Media attuale di visitatori unici: 200 Visitatori al giorno (oggi 03032012 già  300, non mi chiedete il motivo, misteri di google, ma tutti stanno cercando questa pagina oggi 256 visite solo a questa pagina)
Pagine più visitate di fino ad ora, ecco la classifica:
1 posto la Homepage: 18.177 Visite con 8,62% delle visite
2 posto 02082007: 5.501 Visite con 2,61% delle visite
3 posto 18112010 4.410 Visit con 2,09% delle visite
Record di visitatori unici: 864 il 26 Maggio 2011 (non ho mai capito per quale motivo, ecco l’articolo di quel giorno, ma tutti quei visitatori non hanno visitato solo quella pagina)

Come scrivevo l’anno scorso lo scherzetto continua


Visto che questo 4 Marzo è un pò più triste, nel 1943 nasceva Lucio Dalla, oggi nel 2012 ricordiamo Lucio Dalla:

Terzo classificato al Festival di Sanremo del '71, dove Dalla lo eseguì in coppia con la Nuova Equipe 84, il brano è la storia di una ragazza-madre, e originariamente era intitolato Gesù bambino. I censori radio-televisivi non gradirono questo titolo, e per consentirne il passaggio in RAI imposero la modifica di alcuni versi del testo, scritto da Paola Pallottino (la versione con il testo originale verrà  incisa alcuni anni più tardi nell'album Banana Republic e viene tuttora eseguita da Dalla nei concerti dal vivo).

La canzone non è il tipico motivo sanremese (introduzione-strofa-ritornello di facile presa-assolo strumentale-finale di largo respiro) ma presenta piuttosto le caratteristiche di una ballata popolare, con quattro strofe uguali, introdotte da un orecchiabile refrain di violino (suonato da Renzo Fontanella).

Gesù Bambino (questo il titolo originale del brano) ha una genesi travagliata. Nata di getto, a detta di Lucio nel corso di una vacanza in Puglia assieme a Paola Pallottino, composta in pochi minuti e sanza ausilio del pianoforte, venne giudicata dai più stretti amici di Lucio bellissima, ma inadatta ad una vetrina come quella di Sanremo, poco consona a simili ballate. Lucio volle fare di testa sua, e nemmeno gli strali censori che ne pretesero il cambio del titolo e di versi sia del refrain che dell’inciso valsero a distoglierlo dall’intendimento: pur di proporre quel pezzo Dalla era disposto anche a scendere a compromessi.

Ebbe ragione. Il pezzo fece il giro del mondo, oltre allo stratosferico successo italiano fu per due anni il best seller del Sudamerica, interpretato da Maria Betania e da Chico Buarque de Hollanda, l’intellettuale della canzone brasiliana.

Il pezzo è antico, nel senso nobile dell’accezione: ha il sapore della ballata, del cantastorie. Lucio stesso ha asserito che si tratta del suo unico pezzo capace di commuoverlo ancora mentre lo canta

(Visited 17 times, 1 visits today)

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*


5