3

15022016: Attenti al monossido di diidrogeno

160215_Drinking_water
Monossido di Diidrogeno nella sua forma liquida

Esortiamo tutti a limitare al massimo il monossido di diidrogeno.
Perchè:

  1. può causare eccessiva sudorazione e vomito
  2. si tratta di una componente importante nella piogge acide
  3. può causare gravi ustioni nel suo stato gassoso
  4. inalazione accidentale può uccidere
  5. contribuisce all’erosione
  6. diminuisce l’efficacia dei freni delle automobili
  7. è stato trovato nei tumori di pazienti terminali di cancro

Spiegazione

La beffa del monossido di diidrogeno (o anche beffa del DHMO) è uno scherzo, diffusosi principalmente via Internet, in cui si propagandano i pericoli relativi all’uso dell’acqua e se ne propone il bando.

Il “monossido di diidrogeno” è infatti un modo di definire l’acqua secondo le regole di nomenclatura stabilite dallo IUPAC (che tuttavia raccomanda l’uso dei nomi water, “acqua”, e oxidane, “ossidano”), dato che la molecola dell’acqua è formata da un atomo di ossigeno (monossido) e da due atomi di idrogeno (diidrogeno).

L’origine della burla sul web viene attribuita dal Pittsburgh Post-Gazette alla cosiddetta Coalizione per il bando del monossido di diidrogeno (Coalition to Ban Dihydrogen Monoxide), da un’idea di Craig Jackson a seguito di discussioni su un newsgroup.

Alla Conferenza ONU sui cambiamenti climatici 2010, tenutasi a Cancun nel 2010, alcuni delegati dell’Onu furono convinti a firmare una petizione-burla per la messa al bando del DHMO senza neanche sapere cosa fosse. Anche il duo Penn & Teller ha fatto raccogliere, ad una manifestazione ambientalista, firme per il bando del DHMO, per evidenziare l’ignoranza scientifica di molte persone.

Fatta la domanda a 50 persone per sostenere la messa al bando della sostanza:
Quaranta-tre (43) hanno detto sì,
sei (6) erano indecisi,
e solo uno (1) sapeva che si stava parlando di acqua.

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*


5