3

15112016: arimané (restà) com’e ddon Farcuccio

20161114_aretinopietrosans_titre_6-b31e9arimané (restà) com’e ddon Farcuccio

Spiegazione
Altra frase storica, anche questa ripetuta spesso da mio papà.
L’espressione per esteso è arimané (o restà) com’e ddon Farcuccio: co ‘na mano davanti e n’antra de dietro, e fa riferimento ad un ipotetico prete di nome Falcuccio il quale, privato degli abiti, rimase per l’appunto ignudo, e dunque costretto a coprirsi le pudenda “con una mano davanti e un’altra dietro”.
In genere, dell’espressione si usa solo la prima metą, essendo il seguito fin troppo noto.
Vuole indicare un frangente, una situazione, uno stato delle cose in cui il soggetto a cui č riferita (cioč chi viene paragonato a don Falcuccio) si ritrova preso tra due fuochi, o subisce danno in tutti i casi, sia che le cose vadano in un certo modo che nel modo opposto, ecc.
Ad esempio, chi acquista un’automobile a rate che perņ viene rubata prima di essere stata pagata del tutto, o chi viene scoperto dalla propria moglie mentre si ha una tresca con la sua migliore amica ed entrambe decidono di lasciarlo, rimane proprio com’e ddon Farcuccio.

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*


5