3
La statua di zombie boy

06082018: La statua di Zombie Boy alias Rick Genest #ZombieBoy #6Agosto

La statua di zombie boy
La statua di Zombie Boy alias Rick Genest

Spiegazione 
Molti conoscono il modello Zombie Boy, con il 90% del corpo coperto da una serie di tatuaggi, riproducenti l’apparato scheletrico e muscolare umano, che copre la maggior parte del suo corpo e che rende il suo aspetto simile ad un cadavere o, appunto, uno “zombie”.

A lui viene dedicata una statua di 3.5m chiamata “Self-Conscious Gene” e presente nel museo delle scienze a Londra. La statua è stata creata dall’artista Marc Quinn e sarà completata nel 2019.
Quinn dice che vuole che il lavoro esplori le intersezioni tra medicina e tecnologia, identità e modificazione.
“Quello che amo di Rick è che il suo corpo è il crocevia della cultura popolare di strada, del profondo significato filosofico e della medicina”, dice Quinn in una dichiarazione. “Mi è sembrato che fosse esattamente ciò che era necessario nel Museo della Scienza”.

La scultura, dice, intende sfidare i frequentatori dei musei a ripensare al rapporto con il proprio corpo. Si unirà a più di 2.500 artefatti medici che coprono 500 anni di storia della ricerca e della pratica medica, posti al primo piano del Museo delle Scienze.

Genest ha iniziato a farsi tatuare dopo essersi ripreso da un periodo di malattia collegato a un tumore al cervello quando aveva 16 anni. Ora, senza cancro, continua a lavorare per modificare il proprio corpo, per trasformarsi in uno “scheletro vivente”.

“E’ una ricerca per capire il proprio corpo, i suoi tatuaggi sono come una sorta di poesia”, osserva Quinn nel comunicato.

Ian Blatchford, direttore del Science Museum, dice a Brown che non pensa che la gente sarà spaventata dalla scultura quando verrà mostratanell’autunno del prossimo anno. Però, prevede, per alcune persone, la sua vista potrebbe essere una “sorpresa”.

Avevo già parlato di Rick in questo articolo

ps. Avevo scritto questo articolo un pò di tempo fa, scopro solo ora che Rick ha deciso di togliersi la vita il 1 agosto nella città in cui viveva: Montreal.
R.I.P. Zombie Boy

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*


5