3

Bohemian Rhapsody il film recensione (negativa)

bohemian rhapsody la recensione
Termina la notte degli oscar e il film Bohemian Rhapsody sulla vita del frontman dei Queen Freddie Mercury vince quattro statuette.
Oscar vinti dal film Bohemian Rhapsody:
Oscar Migliore attore 2019: Rami Malek
Oscar al Miglior montaggio 2019: John Ottman
Oscar al Miglior montaggio sonoro 2019: Nina Hartstone, John Warhurst
Oscar al Miglior sonoro 2019: John Casali, Tim Cavagin, Paul Massey

Io il film l’ho visto, mi ha colpito Malek per la cura delle movenze, per lo studio del personaggio cercandone di imitare la gestualità.
Ma il grande sullo schermo non è lui, è Freddie. Lui è un riflesso.

Di contro son rimasto stupito della mancanza di interpreti all’altezza, presi sullo schermo solo per la somiglianza con l’alter ego reale.
Malek vince l’oscar non avendo una controparte all’altezza sullo schermo, mi direte è un film su Freddie Mercury, ma cavolo i Queen sono anche gli altri componenti.

Brian May(Gwilym Lee)
bohemian rhapsody la recensione
L’attore che impersona Brian May è somigliantissimo, ma sembra estraniato dal gruppo, sembra dire:”Guarda so suonare la chitarra PUNTO”. Il massimo dell’impeto artistico è nella realizzazione di “We will Rock you”, in cui dice a Freddie:”Guarda dobbiamo fare una canzone per far partecipare il pubblico”. Il suo rapporto con Freddie è incomprensibile (sono amici, conoscenti, non si parlano, boh)

Roger Taylor (Ben Hardy)
bohemian rhapsody la recensione
Roger Taylor, nel film, ha qualche screzio in più con Freddie. Lui è il polemico (quanti Galileo ti devo fare?), quello cattivo.
Sembra uscito da Bayside School (Ho fatto una canzoncina i’m in love with my car per A Night at Opera e voglio che esca come singolo gna gna). Rapporto con Freddie: burrascoso e polemico. Ma il Roger Taylor artista dove sta?

Continua a leggere nella prossima pagina

(Visited 1 times, 1 visits today)

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*


5