3
In amor vince chi fugge

12012021: In amor vince chi fugge l’esperimento scientifico

1

In amor vince chi fugge l'esperimento scientifico
In amor vince chi fugge

In amor vince chi fugge.

.
E’un celebre verso dell’Orlando Furioso, di Ludovico Ariosto.
E’ vero che in amore vince chi fugge? Quando c’è di vero nel famoso detto? Chi di noi, almeno una volta nella vita è “fuggito” da un amore oppure si è ritrovato da solo perché l’altra persona (il partner) improvvisamente si è volatilizzato?
Più una persona si rende irraggiungibile, più è ricercata dall’altro?!!?

Per rispondere alla fatidica domanda “È vero o no che in amore vince chi fugge?” ci rifaremo alla scienza e in particolare a un esperimento condotto da alcuni ricercatori dell’università della Virginia, i quali hanno cercato di capire come cambiasse il nostro livello di interesse sulla scorta della consapevolezza di piacere – o non piacere – all’altra persona. I risultati sono sorprendenti: “in amore vince chi fugge“.

La ricerca è stata portata avanti con l’ausilio dei social network. Ad alcune ragazze è stato comunicato che alcuni ragazzi, visitando il loro profilo Facebook, avevano espresso giudizi sul loro conto. Alle ragazze in questione non veniva comunicata la natura dei giudizi, i quali erano naturalmente stabiliti a priori dagli studiosi.

Gli uomini sono stati divisi in tre gruppi:

9

il primo assegnava alle ragazze un punteggio molto alto, affermando senza incertezze che avrebbero incontrato volentieri le fanciulle;
il secondo ha assegnato un punteggio intermedio;
il terzo si è astenuto, esprimendo di fatto con il silenzio un atteggiamento di incertezza.
A questo punto sono entrate in gioco le ragazze che hanno potuto prendere visione dei profili Facebook dei loro ipotetici partner e hanno potuto vedere i giudizi dagli stessi espressi sul loro conto. Dopo un intervallo di 15 minuti, alle ragazze è stato richiesto di dare a loro volta un giudizio sul livello di attrazione nei confronti di ciascun ragazzo e sulla frequenza con cui ci pensato nuovamente.

I risultati emersi dalla ricerca hanno rilevato che le ragazze sono risultate maggiormente attratte dagli uomini che avevano espresso un giudizio molto positivo nei loro confronti rispetto a coloro che si erano espressi con toni più modesti e hanno mostrato verso i primi una certa apertura e uno stato d’animo molto positivo. E fin qui nulla di strano: si tratta di un atteggiamento che risponde al cosiddetto “principio di reciprocità” secondo cui ci piacciono le persone a cui sappiamo di piacere. Almeno in generale. La vera sorpresa sta nel fatto che le ragazze hanno riferito di aver pensato con maggiore frequenza agli uomini che non si erano espressi, ossia agli incerti, mostrandosi molto positive anche nei loro confronti. In conclusione possiamo dire che: essere diretti è fonte di attrazione, ma essere sfuggenti lo è ancora di più!
in amore vince chi fugge lo dice la scienza!

4

(Visited 1 times, 1 visits today)
10

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*


5